Bilancio della Regione Piemonte 2017, risanamento ed investimenti

Fine anno è tempo di bilanci e di numeri. Interessanti sono quelli che emergono dalla Relazione di Giunta Regionale di fine anno presentanta dal Presidente Sergio Chiamparino e dalla sua squadra di governo.  Questa legislatura sarà certamente ricordata per aver rimesso i conti in ordine ed iniziato a ridurre l’enorme debito accumulato nel passato. L’altro obiettivo è stato quello di rilanciare gli investimenti: 29 milioni di euro sono andati ai Comuni per interventi immediatamente cantierabili  di viabilità, illuminazione pubblica, dissesto idrogeologico, bonifiche ambientali.  Sono stati  stanziati 24,5 milioni di euro per gli interventi sugli impianti sciabili per rilanciare il sistema neve. Di questi giorni la notizia che entro il 2020 sarà disponibile  un miliardo di euro di interventi per lo sviluppo. Di queste ingenti risorse statali metà saranno destinate alle infrastrutture e al materiale rotabile, metà allo sviluppo intelligente, alla banda ultralarga,  alla costruzione e ristrutturazione di nuovi ospedali e ristrutturare quelli esistenti.  C’è poi un impegno per un piano straordinario per 80 milioni per la pulizia di alvei fluviali ed il ripristino delle aree colpite da incendi.

Un’altra notizia interessante che si può leggere nella relazione è che anche quest’anno il recupero evasione sui bolli auto ha superato i 52 milioni di euro. Molto positivi anche i dati relativi al recupero addizionale irpef che ha superato i 9 milioni di euro, i 41 milioni di Irap e 1,6 sull’addizionale regionale accisa gas naturale.

scroll to top