News dal territorio
Monviso in Movimento riparte dai giovani con uno sguardo attento…Alberto Valmaggia: “E’ stata una bella e coinvolgente esperienza”Alberto Valmaggia: “Nel 2014 abbiamo ereditato un ente sull’orlo del…Federico Borgna si schiera con Sergio Chiamparino e sostiene la…1 milione di euro per il rinnovo dei veicoli inquinanti…L’Assessore Alberto Valmaggia: “La provincia di Cuneo, modello virtuoso nella…Federico Borgna: “Il 26 maggio diciamo due sì, uno alla…Andrea Olivero sostiene la Lista Chiamparino per il Piemonte del…“Non dobbiamo tornare indietro, ma andare avanti”Piemonte 1° in Italia nella gestione dei fondi della Cooperazione…“Una montagna di opportunità” a Paesana con la lista Chiamparino…A Roma con gli assessori delle Regioni del Bacino Padano3 milioni di euro di contributo per la stesura dei…Nuovo contratto dei Forestali della Regione: soddisfazione da parte dei…2 milioni e 400 mila euro di nuove risorse per…Approvato il piano straordinario di interventi di ripristino del territorioOltre 17 milioni di euro dalla Regione per garantire il…Nuove risorse della Regione ai Vigili del Fuoco VolontariCampeggio libero, per la prossima stagione estiva non cambierà nullaC’è la nuova legge regionale per la MontagnaÈ pronta la Lista “Chiamparino per il Piemonte del Sì”Approvati i criteri per l’assegnazione di contributi per l’efficientamento energetico…Enrico Tesio candidato della lista “Chiamparino per il Piemonte del…Valeria Anfosso candidata per la Lista “Chiamparino per il Piemonte…Approvata la nuova Legge in materia di tutela, valorizzazione e…Franco Demaria candidato con la lista “Chiamparino per il Piemonte…Approvato il nuovo Piano regionale di Qualità dell’Aria, documento programmatico…Dalla Regione 2 milioni e 50 mila euro per rimuovere…Assegnati 2 milioni e mezzo di euro per tutte le…Visita alle istituzioni europee di StrasburgoFirmato l’accordo preliminare per il rinnovo del contratto integrativo regionale…Emergenza incendi, grazie ai volontari Aib e a tutto il…La Regione Piemonte premiata a Roma per le Associazioni FondiarieApprovata la legge regionale che istituisce circa 10mila ettari di…Indennità compensativa: stanziati 22 milioni di euro in più di…Forestali Regionali, gli interventi più significativi del 2018 nelle Valli…Operai forestali al lavoroMonviso in Movimento lancia 14 Comitati del SìEletto il nuovo direttivo di Monviso in MovimentoIl Gal “Tradizione delle Terre Occitane” presenta due anni di…Definiti i criteri per la concessione di nuovi contributi ai…Approvata la Carta Etica della montagnaApprovato il Protocollo d’Intesa per la la messa in sicurezza…La Regione riconosce un contributo per ogni pianta da tarfuto…Presentato il Calendario Outdoor della Regione PiemonteLa Regione sostiene con 35 mila euro la candidatura delle…Incontro di Monviso in Movimento a 100 anni dall’appello “A…Un milione di euro alle Unioni Montane, collinari e di…Forestali della Regione al lavoro a SampeyreDalla Regione risorse a favore delle Associazioni FondiarieAppello al voto: Domenica 26 maggio scegli di dire SìValeria Anfosso, candidata della lista “Chiamparino per il Piemonte del…

Approvato il Protocollo d’Intesa per la la messa in sicurezza del sistema di approvvigionamento idrico dell’Alessandrino

V

77 milioni e mezzo di euro, di cui 5 milioni e 200mila di fondi nazionali emergenziali e la rimanente parte assicurata dal piano tariffario del servizio idrico integrato approvato dall’Ente di gestione ATO n. 6 Alessandrino, saranno impiegati per interventi strategici sul sistema di approvvigionamento idropotabile del territorio.

Lo schema di protocollo d’intesa approvato dalla Giunta regionale, e che vedrà tra i cofirmatari la Provincia di Alessandria e l’EgATO n. 6, prevede l’adozione di un piano d’azione di contrasto al fenomeno di carenza idrica di quel particolare territorio, il quale raggiunse fenomeni emergenziali nel secondo semestre del 2017, per cui venne riconosciuto lo stato di emergenza.

Il piano d’azione sarà il prosieguo degli interventi già individuati proprio a seguito dell’emergenza di un anno e mezzo fa, e sarà suddiviso in due livelli direttamente collegati tra loro: il primo prevede la realizzazione di un anello di interconnessione primaria tra le principali fonti di approvvigionamento idrico presenti sul territorio e a servizio dei centri urbani maggiori; il secondo prevede interventi di interconnessione secondaria e di razionalizzazione degli impianti che collegano gli acquedotti periferici a servizio dei centri abitati minori.

L’Emergenza del settembre 2017 ha portato con sé un importante lavoro di studio per rendere il più possibile efficiente il sistema idrico alessandrino, che è stato successivamente tradotto nel piano operativo oggetto del protocollo d’intesa– afferma Alberto Valmaggia, assessore all’Ambiente della Regione Piemonte –. L’Acqua è patrimonio comune essenziale per lo sviluppo sostenibile dell’ambiente e della società, e questo specifico provvedimento risponde perfettamente agli obiettividi protezione e valorizzazione di questo prezioso elementocosì comeprevistonel nuovo Piano di Tutela delle Acque, adottato recentemente dalla Giunta regionale e adesso in fase di esame da parte del Consiglio”.

scroll to top