News dal territorio
Franco Demaria candidato con la lista “Chiamparino per il Piemonte…Approvato il nuovo Piano regionale di Qualità dell’Aria, documento programmatico…Dalla Regione 2 milioni e 50 mila euro per rimuovere…Assegnati 2 milioni e mezzo di euro per tutte le…Visita alle istituzioni europee di StrasburgoFirmato l’accordo preliminare per il rinnovo del contratto integrativo regionale…Emergenza incendi, grazie ai volontari Aib e a tutto il…La Regione Piemonte premiata a Roma per le Associazioni FondiarieApprovata la legge regionale che istituisce circa 10mila ettari di…Indennità compensativa: stanziati 22 milioni di euro in più di…Forestali Regionali, gli interventi più significativi del 2018 nelle Valli…Operai forestali al lavoroMonviso in Movimento lancia 14 Comitati del SìEletto il nuovo direttivo di Monviso in MovimentoIl Gal “Tradizione delle Terre Occitane” presenta due anni di…Definiti i criteri per la concessione di nuovi contributi ai…Approvata la Carta Etica della montagnaApprovato il Protocollo d’Intesa per la la messa in sicurezza…La Regione riconosce un contributo per ogni pianta da tarfuto…Presentato il Calendario Outdoor della Regione PiemonteLa Regione sostiene con 35 mila euro la candidatura delle…Incontro di Monviso in Movimento a 100 anni dall’appello “A…Un milione di euro alle Unioni Montane, collinari e di…Forestali della Regione al lavoro a SampeyreDalla Regione risorse a favore delle Associazioni FondiarieRiuso e rigenerazione urbana in Piemonte

Bando sull’illuminazione pubblica. Le domande dal 29 novembre 2018

Su BUR del prossimo giovedì 18 ottobre sarà pubblicato il bando relativo al programma Operativo Regionale FESR 2014/2020 – Priorita’ di Investimento IV.4 c. obiettivo IV. 4c.1 – Azione IV.4c.1.3. Approvazione della scheda di misura volta alla riduzione dei consumi energetici e adozione di soluzioni tecnologiche innovative sulle reti di illuminazione pubblica dei Comuni piemontesi. Dotazione complessiva Euro 10.000.000,00. I  criteri di valutazione, come previsto dalla delibera recentemente approvata,  verranno definiti nel rispetto del documento “Metodologie e criteri di selezione delle operazioni”, approvato dal Comitato di Sorveglianza congiunto FESR e FSE in data 12/06/2015 (e successive modifiche e integrazioni), e della vigente normativa di riferimento;  l’intervento è ammissibile se comporta costi ammissibili compresi tra euro 100.000,00 (euro 50.000,00 per i Comuni in forma singola o aggregata con popolazione fino a 5.000 abitanti) ed euro 500.000,00;  l’agevolazione è concessa nella forma di un contributo a fondo perduto nella misura massima dell’80% dei costi ammissibili;  l’agevolazione non è cumulabile con altre agevolazioni concesse, a qualsiasi titolo, da soggetti pubblici e con i Titoli di Efficienza Energetica.  Le domande di agevolazione potranno essere presentate, secondo le modalità previste dal Bando, a partire dalle ore 09:00 del 29/11/2018 fino alle ore 12:00 del 29 maggio 2019.

scroll to top