Firmato un protocollo d’intesa triennale per il Concerto di Ferragosto

oznor

Stamane presso la Sala Galimberti della Provincia di Cuneo è stato firmato il protocollo d’intesa che garantirà una programmazione triennale del Concerto di Ferragosto. Un lavoro importante coordinato dall’Assessore regionale alla montagna Alberto Valmaggia che permette di programmare una solidità economica dell’evento,  dall’altra, grazie alle Istituzioni cuneesi, la certezza di mantenerlo nella Granda.

Il Concerto di Ferragosto dell’Orchestra Bartolomeo Bruni della Città di Cuneo –afferma l’Assessore alla montagna Alberto Valmaggia– è un veicolo straordinario per la valorizzazione delle nostre montagne grazie alla Diretta RAI condotta da Francesco  Marino che lo fa entrare nelle case degli italiani. L’anno scorso furono quasi 2 milioni i contatti per un 5% dello share ed all’Alpe Gavo Bracco di Frabosa 15 mila persone seguirono dal vivo l’evento in una indimenticabile giornata

A firmare il protocollo proposto dalla Regione Piemonte che mette a disposizione 25 mila euro, la Fondazione CRCUNEO 20 mila, la Camera di Commercio con 6mila e l’ATL CUNEO con 5 mila. La Provincia di Cuneo ospiterà la “cabina di regia” L’accordo non esclude altri finanziatori.

Il Concerto di Ferragosto del 2018, edizione numero 38,  sarà a nel cuore del Parco del Monviso in località Pian Munè, nel Comune di Paesana e nell’Unione montana del Monviso. L’evento che porta la musica classica in quota è nato nel 1981 su un intuizione del violinista buschese Bruno Pignata che coinvolse il Maestro dell’Orchestra Bruni Giovanni Mosca. La prima edizione fu al Quintino Sella.

scroll to top