News dal territorio
Alberto Valmaggia: “Nel 2014 abbiamo ereditato un ente sull’orlo del…Federico Borgna si schiera con Sergio Chiamparino e sostiene la…1 milione di euro per il rinnovo dei veicoli inquinanti…L’Assessore Alberto Valmaggia: “La provincia di Cuneo, modello virtuoso nella…Federico Borgna: “Il 26 maggio diciamo due sì, uno alla…Andrea Olivero sostiene la Lista Chiamparino per il Piemonte del…“Non dobbiamo tornare indietro, ma andare avanti”Piemonte 1° in Italia nella gestione dei fondi della Cooperazione…“Una montagna di opportunità” a Paesana con la lista Chiamparino…A Roma con gli assessori delle Regioni del Bacino Padano3 milioni di euro di contributo per la stesura dei…Nuovo contratto dei Forestali della Regione: soddisfazione da parte dei…2 milioni e 400 mila euro di nuove risorse per…Approvato il piano straordinario di interventi di ripristino del territorioOltre 17 milioni di euro dalla Regione per garantire il…Nuove risorse della Regione ai Vigili del Fuoco VolontariCampeggio libero, per la prossima stagione estiva non cambierà nullaC’è la nuova legge regionale per la MontagnaÈ pronta la Lista “Chiamparino per il Piemonte del Sì”Approvati i criteri per l’assegnazione di contributi per l’efficientamento energetico…Enrico Tesio candidato della lista “Chiamparino per il Piemonte del…Valeria Anfosso candidata per la Lista “Chiamparino per il Piemonte…Approvata la nuova Legge in materia di tutela, valorizzazione e…Franco Demaria candidato con la lista “Chiamparino per il Piemonte…Approvato il nuovo Piano regionale di Qualità dell’Aria, documento programmatico…Dalla Regione 2 milioni e 50 mila euro per rimuovere…Assegnati 2 milioni e mezzo di euro per tutte le…Visita alle istituzioni europee di StrasburgoFirmato l’accordo preliminare per il rinnovo del contratto integrativo regionale…Emergenza incendi, grazie ai volontari Aib e a tutto il…La Regione Piemonte premiata a Roma per le Associazioni FondiarieApprovata la legge regionale che istituisce circa 10mila ettari di…Indennità compensativa: stanziati 22 milioni di euro in più di…Forestali Regionali, gli interventi più significativi del 2018 nelle Valli…Operai forestali al lavoroMonviso in Movimento lancia 14 Comitati del SìEletto il nuovo direttivo di Monviso in MovimentoIl Gal “Tradizione delle Terre Occitane” presenta due anni di…Definiti i criteri per la concessione di nuovi contributi ai…Approvata la Carta Etica della montagnaApprovato il Protocollo d’Intesa per la la messa in sicurezza…La Regione riconosce un contributo per ogni pianta da tarfuto…Presentato il Calendario Outdoor della Regione PiemonteLa Regione sostiene con 35 mila euro la candidatura delle…Incontro di Monviso in Movimento a 100 anni dall’appello “A…Un milione di euro alle Unioni Montane, collinari e di…Forestali della Regione al lavoro a SampeyreDalla Regione risorse a favore delle Associazioni FondiarieAppello al voto: Domenica 26 maggio scegli di dire SìValeria Anfosso, candidata della lista “Chiamparino per il Piemonte del…

Forestali della Regione al lavoro a Sampeyre

Forestali della Regione al lavoro a Sampeyre

La squadra della Valle Varaita (7 persone) ha tagliato, in emergenza, gli alberi piegati dalla neve su un tratto della strada che collega il Comune con la frazione di Becetto. Poi, sta continuando ad abbattere quelli potenzialmente pericolosi lungo l’intero percorso di oltre cinque chilometri   

A volte, soprattutto nei territori montani, durante il periodo invernale la neve piega gli alberi che si trovano lungo le rive di fianco alle carreggiate causando situazioni di rischio per quanti le percorrono. A inizio dicembre, è accaduto lungo la strada di collegamento tra Sampeyre e la frazione di Becetto. In Valle Varaita. Il Comune di Sampeyre ha chiesto l’azione urgente dei Forestali della Regione. Con la direzione lavori di Stefanino Agù, è intervenuta la squadra della stessa Valle Varaita (7 persone) che ha riportato di nuovo la parte di monte del tratto interessato in condizioni di sicurezza. Tagliando, in emergenza, le piante pericolanti. Ma l’operazione sta ancora proseguendo. “Il sindaco– spiega Agù – ci ha chiesto di abbattere anche tutti gli altri alberi che, secondo la nostra esperienza, avrebbero potuto essere a rischio per il transito sull’intero pezzo di oltre cinque chilometri che collega le due località. Stiamo lavorando e completeremo i lavori entro la metà del mese di gennaio”. 

Il legno tagliato è stato accatastato e verrà ritirato dai proprietari delle rive. Gli interventi sono stati eseguiti utilizzando i fondi regionali destinati al settore. “Le nostre squadre– conclude Agù – hanno la capacità e la professionalità delle ditte private, L’importante, però, è che gli uomini impiegati abbiano i mezzi meccanici adeguati per operare”.

L’assessore alle Foreste, Alberto Valmaggia, è soddisfatto: “Come sempre i nostri Forestali hanno dimostrato concretezza ed efficienza. La Regione cerca di favorire e promuovere tutte le azioni capaci di prevenire i pericoli legati ai fenomeni ambientali e al dissesto idrogeologico”.   

scroll to top