In arrivo risorse per l’edilizia scolastica con particolare attenzione ai piccoli comuni

dav

Una seconda tranche di finanziamenti per l’edilizia scolastica, con la scorrimento della graduatoria 2015, sta per essere perfezionata con buone notizie per diversi Comuni. Gli interventi su base regionale sono 38 per un totale di oltre 17.800.000 euro. Di questi 10 saranno in provincia di Cuneo per un totale di oltre 4.200.000 euro. La procedura prevede che i beneficiari entro il 15 marzo 2018 dovranno consegnare il progetto esecutivo appaltato.

L’edilizia scolastica – dice l’Assessore Alberto Valmaggia – è stata tra le priorità dell’azione di Governo. Nel primo bando in Piemonte erano stati finanziati 115 interventi, con questa seconda tranche altri 38. La Provincia di Cuneo è beneficiaria di dieci interventi otto dei quali in Comuni con meno di 5000 abitanti. Un’attenzione particolare per il territorio e per il futuro di chi la vive ogni giorno: gli alunni e gli insegnanti

Le buone notizie non finiscono qui. Gli investimenti proseguiranno anche nei prossimi anni.  La Conferenza unificata nei giorni scorsi ha infatto approvato lo schema di decreto per la programmazione 2018-2020, già finanziata con un impegno su base nazionale di 1,7 miliardi. Nella finanziaria in approvazione sono stati confermati per l’annualità 2018, di spazi finanziari per 900 milioni di euro, di cui ben 400 milioni di euro destinati ad interventi di edilizia scolastica. Le richieste devono essere effettuate entro il termine perentorio del 20 gennaio 2018.

I Comuni interessati:

Camerana 202.017, Clavesana 395.000, Cherasco  800.000, San Damiano Macra 80.000, Villafalletto 415.14, Diano d’Alba 713.983, Rossana 255.000, Vicoforte 359.966, Villanova Solaro 347.392, Provincia di Cuneo 700.000.

aa

scroll to top