News dal territorio
Monviso in Movimento riparte dai giovani con uno sguardo attento…Alberto Valmaggia: “E’ stata una bella e coinvolgente esperienza”Alberto Valmaggia: “Nel 2014 abbiamo ereditato un ente sull’orlo del…Federico Borgna si schiera con Sergio Chiamparino e sostiene la…1 milione di euro per il rinnovo dei veicoli inquinanti…L’Assessore Alberto Valmaggia: “La provincia di Cuneo, modello virtuoso nella…Federico Borgna: “Il 26 maggio diciamo due sì, uno alla…Andrea Olivero sostiene la Lista Chiamparino per il Piemonte del…“Non dobbiamo tornare indietro, ma andare avanti”Piemonte 1° in Italia nella gestione dei fondi della Cooperazione…“Una montagna di opportunità” a Paesana con la lista Chiamparino…A Roma con gli assessori delle Regioni del Bacino Padano3 milioni di euro di contributo per la stesura dei…Nuovo contratto dei Forestali della Regione: soddisfazione da parte dei…2 milioni e 400 mila euro di nuove risorse per…Approvato il piano straordinario di interventi di ripristino del territorioOltre 17 milioni di euro dalla Regione per garantire il…Nuove risorse della Regione ai Vigili del Fuoco VolontariCampeggio libero, per la prossima stagione estiva non cambierà nullaC’è la nuova legge regionale per la MontagnaÈ pronta la Lista “Chiamparino per il Piemonte del Sì”Approvati i criteri per l’assegnazione di contributi per l’efficientamento energetico…Enrico Tesio candidato della lista “Chiamparino per il Piemonte del…Valeria Anfosso candidata per la Lista “Chiamparino per il Piemonte…Approvata la nuova Legge in materia di tutela, valorizzazione e…Franco Demaria candidato con la lista “Chiamparino per il Piemonte…Approvato il nuovo Piano regionale di Qualità dell’Aria, documento programmatico…Dalla Regione 2 milioni e 50 mila euro per rimuovere…Assegnati 2 milioni e mezzo di euro per tutte le…Visita alle istituzioni europee di StrasburgoFirmato l’accordo preliminare per il rinnovo del contratto integrativo regionale…Emergenza incendi, grazie ai volontari Aib e a tutto il…La Regione Piemonte premiata a Roma per le Associazioni FondiarieApprovata la legge regionale che istituisce circa 10mila ettari di…Indennità compensativa: stanziati 22 milioni di euro in più di…Forestali Regionali, gli interventi più significativi del 2018 nelle Valli…Operai forestali al lavoroMonviso in Movimento lancia 14 Comitati del SìEletto il nuovo direttivo di Monviso in MovimentoIl Gal “Tradizione delle Terre Occitane” presenta due anni di…Definiti i criteri per la concessione di nuovi contributi ai…Approvata la Carta Etica della montagnaApprovato il Protocollo d’Intesa per la la messa in sicurezza…La Regione riconosce un contributo per ogni pianta da tarfuto…Presentato il Calendario Outdoor della Regione PiemonteLa Regione sostiene con 35 mila euro la candidatura delle…Incontro di Monviso in Movimento a 100 anni dall’appello “A…Un milione di euro alle Unioni Montane, collinari e di…Forestali della Regione al lavoro a SampeyreDalla Regione risorse a favore delle Associazioni FondiarieAppello al voto: Domenica 26 maggio scegli di dire SìValeria Anfosso, candidata della lista “Chiamparino per il Piemonte del…

“Non dobbiamo tornare indietro, ma andare avanti”

 

Il consigliere provinciale e vice sindaco di Costigliole Milva Rinaudo si schiera a sostegno della lista “Chiamparino per il Piemonte del Sì”

Sostengo con entusiasmo e convinzione la lista Civica del Presidente”. Così Milva Rinaudo, consigliere provinciale e vice sindaco di Costigliole Saluzzo, entra nel dibattito sulle prossime elezioni regionali in programma domenica 26 maggio.

Qual è il suo giudizio su questa amministrazione regionale?

“È un giudizio ampiamente positivo. Ha ridotto i debiti, rimesso in sesto una sanità che la Giunta precedente aveva lasciato ‘commissariata’ e in tutti gli ambiti sono stati compiuti tanti passi in avanti. Penso ad esempio alle deleghe dell’Assessore Alberto Valmaggia nel settore ambiente, urbanistica e montagna dove, con nuove norme, si è data una svolta alla programmazione recuperando anni di ritardi. Come amministratore devo poi riconoscere che non abbiamo mai avuto una Regione così vicina ai problemi degli enti locali e attenta a risolvere problemi concreti, pratici, tangibili”. 

Quindi anche se non direttamente in campo, tiferà per la squadra?

“In queste elezioni regionali la mia personale scelta di sostenere la lista “Chiamparino per il Piemonte del Sì” è molto concreta: il Presidente e la sua squadra ci hanno fatto ritrovare il senso delle istituzioni e la credibilità di un ente messo in ginocchio dalle inchieste di ‘rimborsopoli’ di cui troppo spesso ci si dimentica. Il gruppo che si candiderà, guidato ancora da Alberto Valmaggia, è formato da amministratori e sindaci che conoscono i problemi della Granda e da un imprenditore che proviene dalla società civile, sarò al loro fianco ed il mio impegno sarà totale per invitare gli elettori a sostenere una lista che proviene da un’area civica moderata che nella nostra provincia ha un ruolo fondamentale”.

I pregi di questa squadra?

“Un gruppo di persone concrete, fortemente impegnate e che toccano i diversi ambiti della società civile. Una visione a 360 gradi dove tutti possono ritrovare spazi e rappresentanza, dialogo e confronto, senza arroganze e senza prevaricazioni. Lo ha dimostrato in modo concreto Alberto Valmaggia, capolista e uomo del nostro territorio”.

Un appello ed un auspicio… 

“Non dobbiamo tornare indietro, ma andare avanti. I piemontesi devono ricordare come eravamo cinque anni fa ed evitare un voto ‘di pancia’ sulla scia di polemiche legate unicamente a mera propaganda elettorale. Dobbiamo continuare a crescere con politiche del Sì, sulle tematiche ambientali, sulle infrastrutture, sui servizi sanitari e sociali, sulle politiche europee con una particolare attenzione ai fondi europei fondamentali per il nostro sviluppo ed in particolare per quello delle aree più marginali”.

Milva, Valmaggia, Borgna.jpg
scroll to top